Mariagrazia De Luca/ Marzo 11, 2019/ Senza categoria/ 0 comments

nativi americani vivevano in armonia con la natura, rispettando un proprio codice etico che è basato sulla tolleranza, il rispetto dell’altro e la spiritualità legata a Madre Terra e a tutti gli esseri viventi. Un popolo saggio e altruista, dobbiamo molto a loro e a volte ce ne dimentichiamo.

Sapevate che erano in grado di fare il pane senza il lievito? Il pane è un alimento fondamentale ma sappiamo tutti che la preparazione è piuttosto lunga.

Gli Indiani d’America stanziati nell’area che corrisponde all’attuale Wyoming avevano capito come creare un pane a rapida lievitazione e di facile preparazione, inventarono così il pane alla soda (soda bread). Grazie alla loro infinita conoscenza, scoprirono un tipo di soda naturale trovata nella cenere del legno che loro chiamavano “polvere di perla” e la mescolarono con la farina e il latte. Essendo anche molto generosi, quando arrivarono i primi insediamenti europei, i nativi passarono la loro ricetta ai pionieri che la elaborarono e la esportarono con fervore nel vecchio continente. All’impasto vengono spesso aggiunte uvette, noci, burro, uova o latticello per renderlo ancora più gustoso. Nella cultura culinaria irlandese troverete una versione rielaborata della ricetta originale, ma sappiate che il merito va tutto al virtuoso popolo indiano.

Il procedimento è semplicissimo e richiede poco tempo. L’acido sprigionato dal latte permette alla soda di lievitare, quindi non è necessaria l’aggiunta del lievito e si può infornare subito dopo aver fatto l’impasto.

 

INGREDIENTI

  • 185 grammi di farina manitoba
  • 185 grammi di farina integrale
  • 390 grammi di latte intero
  • 1 cucchiaino colmo di sale fino
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di soda

 

PROCEDIMENTO

Versate in una ciotola le due farine, il sale e il bicarbonato. Dopo aver mischiato bene unite il latte e mescolate fino a quando gli ingredienti si saranno ben amalgamati, ma senza lavorarli troppo.

Modellate l’impasto con le mani e formate una palla. L’impasto risulterà molto molle.

Rivestite una teglia di 20 centimetri di diametro con della carta da forno e sistemate al suo interno l’impasto.
Con un coltello bel affilato incidete sulla palla una croce profonda, per favorire la cottura.

Mettete in forno statico preriscaldato a 200° per 35 minuti, finché la superficie non risulterà dorata e croccante.

Buono da consumare sia caldo che freddo, tagliatelo a fette e spalmatele con burro e marmellata oppure con formaggio cremoso.
La fragranza e la bontà del pane fatto in casa in pochi minuti!

 

ARTICOLO CORRELATO

AVVENTURA: VISI-TOUR n.4_USA, WYOMING: SCIANDO COI LUPI

Share this Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>