GROTTE DI BATU E RAMAYANA IN MALESIA

Mariagrazia De Luca/ maggio 2, 2018/ Arte/ 0 comments

[vc_row][vc_column font_color=”#000000″][vc_column_text]

Non credo abbia importanza il nome che si dà a Dio. Dio non si offende se è conosciuto come Gesù o Allah, o Buddha o Jehovah, o anche soltanto come Tu. Perché se è Dio, allora sa che noi siamo esseri finiti e non comprendiamo molte cose.

James Clavell!

Templi incredibili, gigantesche statue dorate e fluorescenti e… tante scimmie dispettose!

Quante volte vi è capitato di dividere uno spuntino con degli animali?
Non so, dare delle briciole di pane ai piccioni, un tozzo di panino a un cane che ti fa le feste, dei pezzi di cracker a oche e anatre che nuotano tranquille in un laghetto…
Beh, sappiate che i macachi non fanno tanti complimenti: il cibo te lo strappano direttamente dalle mani!
Nelle Grotte di Batu sono loro le regine!
Non ci si può distrarre un attimo: ero ferma e avevo una banana in mano quando all’improvviso una di loro balza sul muretto sul quale ero appoggiata e, furtivamente, mi ruba il frutto dalle mani. Non contenta, come per dispetto, la sbuccia e la mangia proprio lì davanti a me! Simpatica lei! Però si sa, la banana può essere “afrodisiaca”… clicca qui per vedere il video![/vc_column_text][vc_row_inner][vc_column_inner width=”1/2″][vc_single_image image=”267″ img_size=”full” alignment=”center” animation=”rda_fadeIn”][/vc_column_inner][vc_column_inner width=”1/2″][vc_raw_html]JTNDdmlkZW8lMjB3aWR0aCUzRCUyMjQwMCUyMiUyMGhlaWdodCUzRCUyMjU4MCUyMiUyMGNvbnRyb2xzJTNFJTBBJTIwJTIwJTIwJTIwJTNDc291cmNlJTIwc3JjJTNEJTIyaHR0cCUzQSUyRiUyRm1ndmlzaXRvci5jb20lMkZ3cC1jb250ZW50JTJGdXBsb2FkcyUyRjIwMTglMkYwNSUyRnZpZGVvLXNjaW1taWEubXA0JTIyJTIwdHlwZSUzRCUyMnZpZGVvJTJGbXA0JTIyJTNFJTBBJTIwJTIwJTIwJTIwJTNDc291cmNlJTIwc3JjJTNEJTIydmlkZW8ub2dnJTIyJTIwdHlwZSUzRCUyMnZpZGVvJTJGb2dnJTIyJTNFJTBBJTNDJTJGdmlkZW8lM0U=[/vc_raw_html][/vc_column_inner][/vc_row_inner][vc_column_text]

Nel quartiere di Gombak, non distante da Kuala Lumpur, risiede una vastissima colonia di scimmie che scorrazza per le strade, saltando da un albero all’altro, dondolandosi sui cavi del telefono o stando semplicemente in posa sulle antiche mura del bellissimo tempio.
I primi macachi hanno trovato dimora qui, dove, per via della fede induista della popolazione locale, hanno iniziato a essere nutriti, così che in breve tempo la colonia è cresciuta a dismisura e oggi conta qualche centinaio di esemplari.

[/vc_column_text][vc_custom_heading text=”COME RAGGIUNGERE BATU CAVES DA KUALA LUMPUR!” font_container=”tag:h2|text_align:left|color:%232ea506″ google_fonts=”font_family:Poiret%20One%3Aregular|font_style:400%20regular%3A400%3Anormal”][/vc_column][/vc_row][vc_row content_placement=”middle” css=”.vc_custom_1525266237365{margin-top: 0px !important;}”][vc_column width=”1/2″ font_color=”#000000″][vc_column_text]

Se vi trovate a Kuala Lumpur e volete trascorrere una mezza giornata facendo un’escursione in autonomia, il mezzo più economico e sorprendentemente pratico è il treno.
Recatevi alla stazione centrale (Kuala Lumpur Central) e fate il biglietto per le Batu Caves alla biglietteria KTM Komuter, il costo è di 1 solo MYR all’andata e 2 al ritorno (1 MYR = 0,2099 €).
Nonostante il costo irrisorio il servizio è efficiente e il treno è moderno e pulito, con tanto di aria condizionata. In 30 minuti circa (8 fermate) siete giunti a destinazione.

Però fate attenzione: al suo interno troverete una lista infinita di divieti. Tra le tante norme assurde c’è il divieto di masticare chewing gum e scambiarsi effusioni![/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/2″][vc_single_image image=”270″ img_size=”full” alignment=”center” animation=”rda_fadeIn”][/vc_column][/vc_row][vc_row content_placement=”middle” css=”.vc_custom_1525266237365{margin-top: 0px !important;}”][vc_column width=”1/2″ font_color=”#000000″][vc_column_text]

Visitare le grotte di Batu è un’esperienza fantastica: oltre alla meravigliosa bellezza estetica ed alla chiara particolarità del sito dal punto di vista naturalistico, si tratta anche di una destinazione religiosa molto importante.
I Brahamini induisti vi costruirono un santuario al dio guerriero Murugan, in cui onore 100.000 fedeli celebrano ogni anno, tra gennaio e febbraio, la festa del Thaipusam (molti trafiggendosi con dei grossi spilloni!).
Appena si arriva l’impatto è pazzesco: da lontano spicca un’ immensa statua dorata del dio, considerata la più alta del mondo, è alta ben 43 metri!

[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/2″][vc_single_image image=”271″ img_size=”full” alignment=”center” animation=”rda_fadeIn”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column font_color=”#000000″][vc_column_text]

A sinistra vi è una ripida scalinata di 272 scalini che si arrampica scomparendo fino all’interno delle grotte.
Non lasciatevi prendere dallo sconforto: lo spettacolo che vedrete premierà i vostri sforzi.
Schivate le scimmie indisponenti che ostacolano il vostro cammino tentando di scipparvi qualsiasi cosa e bevete tanta acqua!
Una volta in cima, stanchi e sudati, avrete davanti agli occhi le splendide e fresche Batu Caves. Una voragine gigantesca dentro la montagna! Immense!

[/vc_column_text][vc_row_inner][vc_column_inner width=”1/3″][vc_single_image image=”273″ img_size=”full” alignment=”center” animation=”rda_fadeIn”][/vc_column_inner][vc_column_inner width=”1/3″][vc_single_image image=”274″ img_size=”full” alignment=”center” animation=”rda_fadeIn”][/vc_column_inner][vc_column_inner width=”1/3″][vc_single_image image=”272″ img_size=”full” alignment=”center” animation=”rda_fadeIn”][/vc_column_inner][/vc_row_inner][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column font_color=”#000000″][vc_column_text]

L’atmosfera è sacrale e voltandosi indietro il panorama è sconfinato.
È un luogo sacro ma allo stesso tempo è natura all’ennesima potenza, in cui si respira un’aria mistica, a pieni polmoni!
Il luogo è perfetto per la meditazione, fondamentale per i seguaci dell’Induismo.
Il tempio incastonato tra le rocce buie aiuta alla contemplazione delle verità interiori.

L’Induismo, infatti, non è una vera e propria religione, bensì un codice di vita che prevede l’amore verso tutte le creature, la generosità e l’indifferenza per ciò che è apparenza.

Batu Caves è l’espressione di tutti questi valori.

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row content_placement=”middle”][vc_column font_color=”#000000″][vc_column_text]

GROTTE DI RAMAYANA

Le grotte di Ramayana sono a sinistra delle precedenti. Ad accogliervi qui c’è la statua di Hanuman, il dio scimma, meno imponente di quella di Murugan, ma decisamente più stravagante…

[/vc_column_text][vc_row_inner][vc_column_inner width=”1/2″][vc_single_image image=”277″ img_size=”full” alignment=”center” animation=”rda_fadeIn”][/vc_column_inner][vc_column_inner width=”1/2″][vc_single_image image=”276″ img_size=”full” alignment=”center” animation=”rda_fadeIn”][/vc_column_inner][/vc_row_inner][/vc_column][/vc_row][vc_row content_placement=”middle”][vc_column font_color=”#000000″][vc_column_text]L’ingresso è a pagamento: 2,50 MYR (50 centesimi di euro!!!).
Una volta entrati si attraversa un corridoio buio, alla fine del quale si assiste a uno scenario inconsueto e del tutto inaspettato!
Grotte illuminate da migliaia di luci e tante statue colorate!
Non si capisce bene dove ci si trovi: l’atmosfera è quella del presepio natalizio e tu senti di farne parte! Le statue sono tutte a grandezza naturale, fatta eccezione per alcune figure particolari, e ci raccontano la storia del Ramayana, uno dei più importanti poemi epici dell’Induismo, che narra delle avventure del principe Rama.
È pazzesco l’effetto che si viene a creare con la contrapposizione tra la natura imponente e tutto ciò che è esasperatamente artefatto.[/vc_column_text][vc_row_inner][vc_column_inner width=”1/3″][vc_single_image image=”280″ img_size=”full” alignment=”center” animation=”rda_fadeIn”][/vc_column_inner][vc_column_inner width=”1/3″][vc_single_image image=”279″ img_size=”full” alignment=”center” animation=”rda_fadeIn”][/vc_column_inner][vc_column_inner width=”1/3″][vc_single_image image=”278″ img_size=”full” alignment=”center” animation=”rda_fadeIn”][/vc_column_inner][/vc_row_inner][vc_column_text]Le grandi grotte calcaree assumono col tempo delle forme particolari, facendo da cornice alle rappresentazioni scenografiche.
La Malesia è un posto molto lontano da casa nostra, in tutti i sensi; ma la profonda sacralità dei suoi templi e la natura predominante sembrano abbattere le barriere culturali e si scopre, alla fine del viaggio, di avere tanti valori in comune con il suo popolo, più di quanto si possa immaginare…[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Share this Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>