DOVE ANDARE A GENNAIO. VISI-TOUR n.4 – AUSTRALIA E L’ISOLA DELLE MELE

Mariagrazia De Luca/ febbraio 5, 2019/ Extra/ 0 comments

Perché, quando si contempla per la prima volta una delle meraviglie della Terra, c’è sempre qualcuno che ti dice: “Dovreste vederla quando…”?

Rudyard Kipling, “Da mare a mare”

 

 

Se esiste una nazione ricca di estremi e di esasperate contraddizioni, questa è proprio l’Australia. Un’immensa isola, che quasi da sola forma l’unico continente posto per intero nell’emisfero meridionale; una nazione moderna e industrializzata situata nel bel mezzo di una natura primordiale, una popolazione di origine prevalentemente europea che ha sostituito, nel giro di pochi secoli, le popolazioni che da sempre vi abitavano. Il difficile rapporto tra la natura e l’uomo è la grande peculiarità di questa terra: una natura unica e sensazionale nella sua selvaticità, un uomo temprato da condizioni di vita assai dure e spesso perseguitato dalla tirannia delle distanze, sia quando si muove tra una fattoria e l’altra, sia quando deve raggiungere con interminabili ore di volo il più vicino degli Paesi stranieri. L’uomo australiano è abituato a vivere isolato, in mezzo a distese di enorme vastità e perciò sempre pronto a un senso di solidarietà umana per altri impensabile.

Un viaggio in Australia vi regalerà ricordi indimenticabili ed esperienze uniche. La vastità del territorio dà al visitatore la possibilità  di esplorare ogni caratteristica di questo Paese.
Sicuramente non dovete perdervi Sydney e Melbourne, ma neanche l’Ayers Rock, l’Outback e l’incredibile Grande Barriera Corallina, la più grande al mondo, con ben 2.600 km di lunghezza, visibile anche dallo spazio e riconosciuta dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità.

PERCHE’ ANDARE A GENNAIO?
Trovandosi nell’emisfero australe l’Australia ha le stagioni invertite rispetto alle nostre. L’estate va da dicembre a febbraio, l’autunno da marzo a maggio, l’inverno da giugno ad agosto e per finire la primavera da settembre a novembre. Questo è il motivo principale che spinge molti abitanti dell’emisfero boreale a partire per l’Australia durante i mesi freddi.
La vastità del territorio comporta anche diverse caratteristiche climatiche, molto varie tra loro.

 

TASMANIA: L’ISOLA DELLE MELE
Se partite per un viaggio in Australia non mancherete sicuramente di andare a Melbourne. Non dimenticate che la città è collegata benissimo via aerea o marittima con Hobart, capitale della Tasmania: un posto che non potete assolutamente perdervi!
Questa pacifica isola meridionale è una vera mecca dei surfisti ma può regalare anche la neve (magnifica la vista della vetta di Mount Wellington), indimenticabili crociere nel Franklin-Gordon Wild River Park (dichiarato Patrimonio dell’Umanità), visite agli insediamenti ottocenteschi di Port Arthur o semplicemente la possibilità di grandi battute di pesca nei torrenti e nei laghi della regione centrale, o a St. Helens.

Gennaio è uno dei mesi ideali per visitare la Tasmania, grazie anche alle temperature favorevoli: fresche di notte, si aggirano intorno ai 10-13°C e calde di giorno, sui 25°C.
Ma il motivo per andare a gennaio non è solo il clima assolato, che non guasta!
Sapevate che l’isola è soprannominata “l’isola delle mele”? Sarà per la sua forma che assomiglia un po’ a quella del famoso pomo? Probabile, ma la ragione del soprannome sta nel fatto che la Tasmania per molti anni è stata uno dei maggiori produttori di mele del pianeta.
Ma non si mangia solo frutta: la Tasmania è un vero paradiso per i gourmet (mi sento chiamata in causa!).

Lo stomaco brontola? Vi aspettano succulenti ostriche, formaggi e insaccati, meglio se accompagnati da ottimi vini dell’Australia meridionale.
In questo periodo inoltre i contadini e gli allevatori riforniscono i ristoranti di delizie e prodotti freschissimi.
Il centro di questo paradiso godereccio è Bruny Island, poco distante dalla capitale.

Smaltite le calorie ingerite facendo escursioni sui numerosi sentieri sulla Cradle Mountain e godetevi un meritato riposo sulle spiagge vuote.

Uno degli aspetti che rende i luoghi dell’Oceania così affascinanti è il fatto che qui si possono ammirare animali curiosi, impossibili da vedere altrove: oltre ai canguri, qui potete avvistare pademelon, dasiuri, potoro e i famosi wallaby di Bennet.

La Tasmania è la destinazione perfetta per ogni occasione e per tutte le tasche: coppie, studenti e famiglie.

Share this Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>