DA MIAMI IL PARADISO NON E’ COSI’ LONTANO…

Mariagrazia De Luca/ febbraio 3, 2019/ Natura e Relax/ 0 comments

SOLUZIONI PER UNA FUGA IN PARADISO

Per molti essere a Miami è già un sogno, ma sappiate che, una volta lì, potete avere molto di più! Bastano poche ore per vivere la vera atmosfera tropicale, tra spiagge di sabbia rosa e mare turchese, un posto che tutti abbiamo sognato almeno una volta nella vita: le Bahamas! La vicinanza tra i due Stati consente ai turisti in vacanza in Florida di fare una visita in giornata e, una volta ricaricate le pile, prima del tramonto, tornare a Miami pronti a scatenarsi in una serata all’insegna del puro divertimento.

Ci sarà un motivo se sempre più Americani e turisti dalla Florida optano per una fuga alle Bahamas.
L’oceano intorno alle isole, con la sua bellezza, è l’ideale per praticare snorkeling e per immergersi in una delle più grandi e belle barriere coralline del mondo. Ma anche per attraversare in kayak i boschi di mangrovie o per godersi alcune delle spiagge più spettacolari del mondo. Le emozioni che offre questo territorio sono tante.
Nonostante siano geograficamente molto vicini (soli 150 chilometri), Miami e le Bahamas rappresentano due mondi differenti tra loro. Con poche ore di viaggio si ha la possibilità di scoprire una cultura tutta nuova, ancora legata alle tradizioni; una terra generosa, paesaggi incontaminati, chilometri di spiagge e mare cristallino: le Bahamas conquistano per le bellezze naturali e la vita selvaggia, a contatto diretto con la natura. Oltre alle spiagge ci sono bellissime riserve come Lucayan National Park; qui potete lanciarvi in emozionanti camminate tra foreste, giungle e grotte.

 


Inoltre, la sua aurea culturale e l’affascinante storia attirano moltissimi turisti, che vengono catapultati nel vivace passato di questa terra, ricco di tradizioni millenarie tra arte, musica da ballare e cucina.
L’aspetto forse più affascinante delle isole è che alcune celano ancora angoli remoti e incontaminati da scoprire. Andiamo ad esplorarne alcune!

 

LE ISOLE PRINCIPALI
Le Bahamas contano più di 700 isole e nel sceglierne una per una fuga da Miami avrete solo l’imbarazzo della scelta. Le compagnie di traghetti o mini-crociere sono tantissime e troverete sicuramente quella che fa a caso vostro, basta cercare su internet o chiedere in loco affidandovi a un’agenzia.

NEW PROVIDENCE E LA CAPITALE NASSAU

La capitale delle Bahamas è Nassau, situata sull’isola chiamata New Providence, a est delle Florida Keys. Nassau è stata insignita del titolo di Creative City UNESCO per la sua dedizione a mantenere vivi l’arte popolare e l’artigianato.

La vitalità della capitale è ben rappresentata dallo Junkanoo Festival, che si tiene tre volte l’anno con le sue stravaganti parate tra musica, piume, glitter e strass. Qui la spiaggia più famosa è Cable Beach: sabbia bianca e soffice, hotel di lusso e ristoranti, il posto ideale per una serata esclusiva e non troppo caotica. Se partite da Miami e volete star via solo una giornata, essendo l’isola più distante vi conviene prendere un volo (1 ora) oppure, come ho fatto io, prenotare una mini crociera partendo dalla Florida nel primo pomeriggio, cenare e dormire in nave e svegliarsi la mattina presto a Nassau, pronti per la spiaggia! Le due alternative hanno più o meno lo stesso costo, intorno ai 200 euro.

 

GRAND BAHAMA: IL CENTRO NEVRALGICO

Grand Bahama è probabilmente l’isola più attraente per i turisti in generale ma anche per chi, da Miami, vuole fare una breve escursione. La città principale è Freeport, facilmente raggiungibile con il traghetto, in quanto dista soli 170 chilometri da Miami, poco più di due ore di tragitto. L’isola merita una visita non solo per un’indimenticabile giornata in spiagge ampie e chilometriche. Vi consiglio di approfittare per fare una passeggiata tra i mercatini per respirare l’atmosfera locale. Inoltre, abbandonatevi al divertimento più adrenalinico praticando i numerosi sport acquatici e godetevi la meraviglie naturali delle cascate e delle fitte giungle circostanti.

 

LE OUT ISLANDS: PER UN’ATMOSFERA AUTENTICA

Siete alla ricerca di un posto più tranquillo? La soluzione potrebbero essere le Out Islands, una fila di 12 isole lunga più di 150 chilometri. Le più conosciute sono Bimini, le Berry Islands e Rose Island, qui troverete un po’ di pace, pochi turisti e autentica atmosfera tropicale. Da Miami ci sono molte opzioni per raggiungere questi posti, sia con l’aereo che con la nave, in base all’isola che scegliete di visitare.

Chi cerca qualcosa di davvero insolito può raggiungere Pig Beach, una delle isole di Exuma abitata solo da una colonia di una ventina di maiali che approfittano beati del mare nutrendosi di ciò che l’isola e i turisti offrono.

PRIMA DI PARTIRE 

  • Con qualsiasi mezzo voi scegliate di partire, che sia con traghetto, nave o aereo, assicuratevi di avere il passaporto valido e di portare con voi il biglietto aereo di ritorno.

  • La moneta locale è il dollaro delle Bahamas (BSD) ma si possono utilizzare anche i dollari Statunitensi (hanno tra l’altro lo stesso valore).

  • Che lingua parlano alle Bahamas? La lingua ufficiale è l’inglese, anche se sentirete tanti caratteristici dialetti locali!

  • Prenotate il vostro viaggio alle Bahamas con molti giorni di anticipo! Non penserete mica di essere gli unici a voler rifugiarvi in questo angolo di Paradiso! 🙂

 

ARTICOLI CORRELATI

Dove andare a gennaio? TERZO VISI-TOUR DI GENNAIO: FLORIDA, NON SOLO MOVIDA

Eventi ART DECO WEEKEND: UN SALTO NEGLI ANNI ’20 NELLA MODERNA MIAMI BEACH

Mangerlust DALLA FLORIDA A TORINO GRAZIE ALLA KEY LIME PIE

Share this Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>