Mariagrazia De Luca/ Gennaio 22, 2019/ Mangiare e Bere/ 0 comments

Questa settimana la rubrica Mangerlust mi ha mandato un po’ in crisi.

Difficile trovare un piatto nazionale in uno Stato che storicamente non ha mai avuto un’identità marcata, fino al 1993, quando è diventata indipendente a tutti gli effetti.

Questo miscuglio ben assortito di culture, francese, austriaca e ungherese, si esprime nella bellissima architettura urbana, nelle loro abitudini e ovviamente anche in cucina.
Se chiedete ai Slovacchi quale sia il loro piatto tipico vi risponderanno senza alcun dubbio: Bryndzové halušky, più facile a prepararlo (e mangiarlo) che a pronunciarlo! Tradotto letteralmente significa “gnocchi (halušky) al formaggio (bryndza)” e vengono serviti con un condimento a base di bryndza, il loro tipico formaggio di pecora a pasta molle.
La ricetta è molto antica e serviva a nutrire con pochi ingredienti i famelici contadini stremati dal lavoro nei campi.

Fare gli halusky si rivelerà divertente! Questi piccoli gnocchi sono molto diversi dai nostri, sia nell’aspetto che nella preparazione. Innanzitutto le patate non devono essere cotte, bensì grattugiate crude e impastate con farina e uova.
Il loro aspetto è identico a quello degli spätzle austriaci e per farli si possono seguire vari procedimenti. Il più diffuso (e tradizionale) è quello di mettere l’impasto, soffice e semi-molle, su un tagliere di legno e, con la punta di un coltello, formare dei piccoli “riccioli”. Il procedimento più pratico è a mio avviso quello di far passare l’impasto attraverso i buchi di uno scolapasta o di una grattugia a fori larghi e far cadere gli gnocchetti a pioggia nell’acqua bollente, aiutandosi con un cucchiaio.

Procuratevi i pochi ingredienti e ricordatevi di andare in palestra per smaltire questa deliziosa bomba calorica! La ricetta è molto semplice e se siete affamati riuscirete a farli perché, come dicono in Slovacchia: Hlad je najlepší kuchar, ovvero, la fame è il miglior cuoco che ci sia!

INGREDIENTI

  • 4-5 patate

  • 9-10 cucchiai di farina di grano tenero

  • 1 uovo

  • sale

  • pancetta

  • 150 grammi di bryndza o ricotta di pecora

  • 4 cucchiai di panna acida

 

PROCEDIMENTO

Sbucciate le patate e grattugiatele.

Aggiungete l’uovo, la farina e il sale e mescolate per bene. Preparate un impasto che non sia troppo denso ma neanche molle. Ponderate la quantità di farina  aggiungendo un poco d’acqua se necessaria.

Bollite l’acqua con 2 cucchiai di sale. Versate poi 2-3 cucchiai dell’impasto sul tagliare e utilizzate un cucchiaino per ritagliare gli halusky, oppure utilizzate uno scolapasta, immergendoli direttamente nell’acqua bollente. Più o meno così:

Non appena emergono in superficie, lasciateli nuotare per 1-2 minuti e poi prendeteli con uno scolino.

In una ciotola preparate il condimento mescolando il brydza con la panna acida: risulterà liquida e leggermente grumosa.

Tagliate la pancetta a dadi e friggetela, meglio se nello strutto o con il burro. Mantecate gli haluski con la salsa di brydza. Serviteli su un piatto e decorateli con la pancetta croccante e un pizzico di pepe nero.

Non mangiate carne? Al posto della pancetta utilizzate i crauti.

Dobrú chut’!

 

 

 

 

 

Volete sapere cosa vedere e cosa fare in Slovacchia? Leggete i miei articoli:

4 METE MESE PER MESE. SECONDO VISI-TOUR DI GENNAIO: SLOVACCHIA

A CENA SUI MONTI. IN SLOVACCHIA CI VAI CON LO SPAZZANEVE.

Share this Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>